Accordo tra Google e Novartis per le smart lens

Lenti a contattoNovartis ha annunciato che la divisione oftalmica Alcon ha sottoscritto un accordo con Google che prevede la concessione in licenza della tecnologia smart lens per tutti gli utilizzi in oftalmica.

Alcon collaborerà con Google [x], team impegnato nell’individuazione di soluzioni innovative per grandi problemi globali, che ha anche progettato i Google Glass. Insieme uniranno le forze per sviluppare lenti a contatto in grado di connettersi wireless a un dispositivo portatile per misurare i livelli di glucosio nell’organismo. La tecnologia potrà essere utilizzata anche per offrire alle persone affette da presbiopia e non più in grado di leggere senza occhiali, una correzione visiva ‘aggiuntiva’.

“Il nostro sogno è quello di usare la più evoluta tecnologia di miniaturizzazione delle componenti elettroniche per contribuire a migliorare la qualità della vita di milioni di persone,” ha sottolineato Sergey Brin, co-fondatore di Google. “Siamo entusiasti all’idea di lavorare insieme a Novartis per dare concretezza a questo sogno.”

Secondo il comunicato stampa di Novartis, l’accordo tra il colosso medico e la potenza tecnologica andrà a beneficio di entrambe le aziende, permettendo a Google di unire la biologia ai suoi sforzi nell’elettronica miniaturizzata e a Novartis di sfruttare la tecnologia per gestire la malattia. L’accordo è in attesa di approvazione da parte delle autorità anti-trust.

“Per noi questa è una tappa fondamentale nel percorso che ci porterà a superare i confini tradizionali nella gestione delle patologie, a partire dall’area della cura dell’occhio,” ha dichiarato Joseph Jimenez, CEO Novartis.

L’annuncio della partnership arriva poco dopo che Babak Parviz, uno dei pionieri di Google [x], dietro lo sviluppo delle smart lens e i Google Glass, ha scritto sabato su Google Plus che lascerà Google per Amazon. Parviz, che nel 2011 aveva presentato un prototipo di smart lens provviste di un LED rosso per indicare il livello di glucosio al di sotto di determinate soglie, dovrebbe contribuire allo sviluppo delle tecnologie hardware di Amazon.

Google aveva annunciato il suo progetto di lenti a contatto intelligenti a gennaio.

I commenti sono chiusi.