L’Australia cancella la carbon tax

carbon taxL’Australia è diventato il primo paese al mondo ad abolire la carbon tax, con il Senato che ha votato a favore dell’abrogazione con 39 voti a favore e 32 contrari.

Il primo ministro Tony Abbott, la cui coalizione Liberal-Nazionale ha battuto i Laburisti alle elezioni lo scorso anno, aveva fatto dell’abrogazione della carbon tax un obiettivo centrale del suo governo.

I politici sono stati bloccati in una battaglia feroce sulla tassa per anni. Per i laburisti aiuta a combattere il cambiamento climatico, mentre i liberali sostengono che penalizza attività legittime.

Introdotta nel luglio 2012, addebitava alle 348 aziende più inquinanti 23 dollari australiani (22.60 dollari USA) per ogni tonnellata di gas serra prodotta. L’Australia è il paese con il più alto livello di emissioni pro capite al mondo. Ma i critici, incluso il signor Abbott, sostengono che la tassa fa aumentare i costi del lavoro e dell’energia.

Ci sono state diffuse proteste contro l’introduzione della tassa in Australia e la sua abrogazione costituisce una parte importante del programma elettorale del primo ministro Abbott.

La carbon tax sarà sostituita da un fondo di 2.55 miliardi di dollari australiani finanziato dai contribuenti, con il quale saranno pagate le industrie per ridurre le emissioni e utilizzare energia pulita.

“La rottamazione della carbon tax è una parte fondamentale della strategia economica del governo,” dice Abbott, definendo la mossa “una grande notizia per le famiglie australiane.”

Laburisti e Verdi hanno votato invece contro l’abrogazione, con il leader dei Verdi Christine Milne che descrive il voto come “un giorno terribile per l’Australia”. I laburisti accusano Abbott di “aver fatto fare un passo indietro all’Australia, mentre il resto del mondo va avanti.”

Il think-tank Climate Institution ha detto in un comunicato che l’Australia è “priva di una politica climatica credibile.” Sostiene che le aziende devono tener conto di limiti alle emissioni piuttosto vaghi e che il fondo appena istituito potrebbe essere rimosso dai bilanci futuri; anche se il denaro ci sarà, non esiste nessun modello che provi che funzionerà.

Le imprese che già hanno fortemente investito in tecnologia verde, perdono sicuramente un importante vantaggio finanziario. Mentre il risparmio di 550 dollari australiani per famiglia annunciato da Abbott non è del tutto realistico, e secondo Fairfax Media il vero risparmio potrebbe essere assai minore.

E’ difficile dire quale effetto avrà l’abrogazione della carbon tax nel lungo periodo, ma esiste la possibilità che possa danneggiare il passaggio ad energie alternative più che aiutarlo.

Precedente Gli Emirati Arabi Uniti su Marte entro il 2021 Successivo Le grotte sulla Luna potrebbero fornire riparo agli astronauti